www.psicologiaeterapia.it Pagina sul tono dell'umore home

Sito dello psicologo Vittorio Mendicino di Roma. Tratta di  psicoterapia,psicoanalisi,psicologia,disturbi psichici,salute,articoli,ricerche. Offre risorse,i

orientamento,informazioni,sostegno,umore.

 

A livello del tono dell’umore basso risiede lo "stato depressivo" della  depressione 

A livello del tono alto dell’umore invece può  risiedere la mania, "stato euforico" della depressione.

Entrambe sono da considerare come delle stonature dell’umore.

La "buona salute" dovrebbe abitare nell’intonazione dell’umore.

Il tono dell’umore, quando ben tarato (a cura della natura e per mano dei genitori) s’intona in contemporanea con le esperienze e con i vissuti, sia  della vita interna (soggettiva) che  di quella esterna (oggettiva) ; diversamente esso s’intona  coattivamente con il proprio mondo interno, abitato da disastrati “oggetti-affetti-relazioini”

Le persone affette da depressione non subiscono le normali influenze dei fatti della vita quotidiana , del mondo esterno, delle persone vicine,dei successi. Non sentono né sapore né piacere né dispiacere della vita  relazionale e reale. Diventano parte del loro mondo interno  disastrato .

 


"Gli stabilizzanti dell'umore"

I farmaci che più comunemente vengono impiegati come stabilizzanti dell'umore sono:
Sali di Litio (Carbolithium), Carbamazepina (Tegretol), Valproato di Sodio (Depakin).

 

Grandi Autori : Kohut- Kemberg - Klein - Fairbain

Talvolta “la taratura dell’umore “  viene  manomessa artificialmente tramite sostanze psicotrope (droghe). Quando ciò avviene difficilmente  si riesce a ristabilirlo a “norma”.

Anche se per comodità esplicative ci uniformiamo a parlare di disturbi dell'umore come fossero  un  qualcosa di a sestante , in realtà in qualunque disturbo psicopatologico vi è "la scatola" degli affetti e quindi dell'umore difettosa.

www.psicologiaeterapia.it    Dott: Vittorio Mendicino (psicologo-psicoterapeuta)  info@psicologiaeterapia.it

  indietro